Montebello

Nell’entroterra riminese esiste un luogo ricco di mistero: il castello di Montebello! Con un’affascinante leggenda: chi era Azzurrina? E qual è la sua storia?

Come i più importanti castelli della Valmarecchia, anche quello di Montebello domina la vallata sottostante da un colle di 436 metri sul livello del mare e la sua architettura racconta un passato che inizia più di mille anni fa. Il panorama è spettacolare, sia se ammirato dalle sue alte mura che all’interno del castello stesso: mobili d’epoca e struttura in perfette condizioni vi faranno vivere un’altra epoca.

Montebello è ormai famoso a livello mondiale per la sua leggenda: Guendalina, figlia dei signori del luogo e soprannominata Azzurrina perché albina, scompare nel nevaio del Castello senza lasciare traccia. Che fine abbia fatto non lo sa nessuno: all’epoca le persone soffrivano il diverso e dunque, forse, qualcuno soffriva la presenza di quella bambina.

Tuttavia ancora oggi i visitatori abbondano: pare che, ad intervalli di qualche anno, si possa ancora sentire la sua voce di notte. Tanto che è possibile fare una visita guidata… notturna! Le registrazioni dei misteriosi suoni del castello sono a disposizione dei visitatori, in modo che possano tentare anche loro di di decifrarli.